#NOICISIAMO. #ILMARGINERACCONTA

E poi arriva il giorno in cui tutto cambia e si comincia a proteggersi a vicenda

Giuliana, coordinatrice di servizi di sostegno alla genitorialità

E poi arriva il giorno in cui tutto cambia, in cui si materializza un “prima” e un “dopo”.
Un prima fatto di servizi da gestire, di colleghi e utenti, di scadenze, di standard gestionali e progettuali da rispettare, di qualità e miglioramento continuo, di ore erogate, minutaggi e monte ore. Certo, un “servizio alla persona” deve necessariamente essere anche questo.

Ma poi arriva il dopo, ed ecco che la “persona” comincia a brillare più del “servizio” che, comunque, continua a funzionare garantendo qualità, miglioramento, standard, minutaggi e tutto il resto.
Ma con una luce nuova, la luce delle persone che, tutte insieme, operatori e ospiti, quel servizio lo animano e lo tengono in vita nonostante tutto, nonostante la paura, nonostante l’ansia per se stessi e per i propri cari, nonostante la stanchezza per un lavoro reso ancora più gravoso dal peso della responsabilità, dalla preoccupazione, dalle notti insonni passate a pensare come rendere tutto questo più tollerabile, meno rischioso.

ALL’IMPROVVISO LA DISTINZIONE TRA I COLLEGHI E CHI CI È STATO AFFIDATO IN UN CERTO SENSO QUASI SPARISCE, per lasciare il posto alle persone, perché proteggere gli uni coincide con il proteggere gli altri: ci si protegge a vicenda. E ognuno dà il proprio contributo.

In un servizio come il nostro, contribuiscono non solo tutti gli operatori con il lavoro svolto quotidianamente, contribuiscono le mamme con la loro collaborazione, contribuiscono perfino i bambini con la loro pazienza, lasciando emergere risorse inimmaginabili fino a poche settimane fa.

E all’improvviso anche la distanza sparisce, la necessità di chiudersi in piccoli compartimenti stagni non ci ha resi impermeabili agli altri, anzi, paradossalmente le reti si infittiscono e si irrobustisce il senso di appartenenza alla grande famiglia che è la nostra cooperativa.

E anche se questo dopo è scandito dal passaggio delle ambulanze, dalla paura e dalle tante rinunce, forse un giorno ci troveremo a farne tesoro. Speriamo solo che questo giorno non tardi troppo ad arrivare e non porti dietro di sé troppe ferite.

Continuate a seguirci, anche sul nostro sito.
#andràtuttobene #continuiamoaesserecooperativa