Farfalle in ToUR

Quando la biodiversità diventa un mezzo di inclusione sociale.
Il margine protagonista nel progetto farfalle in tour

Nato dalla collaborazione tra ASL Città di Torino, Centro di Salute Mentale, dipartimento di Scienze della vita e Biologia dei sistemi dell’Università di Torino e la cooperativa Il Margine, il progetto FARFALLE IN ToUR si propone di conciliare la tutela delle farfalle con l’inclusione sociale di persone fragili.

L’obiettivo è la costruzione di corridoi verdi che permettano il ripopolamento di lepidotteri (farfalle e api) delle aree urbane, gestiti e curati da utenti con disabilità psichica.

Questa collaborazione – che oggi include anche la cooperativa sociale La Rondine – dal 2018 fa parte di un grande progetto europeo: il proGIreg, Productive Green Infrastructure for Post-industrial Urban Regeneration. Nelle intenzioni degli enti partner, la riconversione di aree post industriali in infrastrutture verdi, attraverso sperimentazioni che prevedono un uso sostenibile della natura e il coinvolgimento di cittadini e associazioni del territorio.

In questi giorni, le ricercatrici della città greca di Piraeus sono state accolte nella nostra comunità alloggio L’Aquilone, dove hanno potuto visionare le attività già avviate a Torino nell’ambito del progetto.

Ed è proprio qui che si è tenuto il secondo percorso formativo “Farfalle in ToUr diversity for BioDiversity” destinato a persone con disabilità psichica, assistite da educatori e ricercatori.

I nostri utenti sono così diventati gli “esperti cittadini” nell’allevamento dei bruchi e nell’individuazione delle piante più adatte per facilitare il passaggio delle farfalle. Saranno loro a coinvolgere nel progetto altre fasce deboli – come le mamme con i bambini ospitati nella Casa Farinelli – per costruire, insieme, un giardino per i lepidotteri. 

E saranno sempre loro, assieme ad altre persone seguite dal Centro di igiene mentale e assistite da educatori e ricercatori dell’Università di Torino, a farsi carico di divulgare il valore della biodiversità in altre realtà del territorio: scuole, case di accoglienza per nuclei fragili, strutture sanitarie, strutture di accoglienza per rifugiati, feste di quartiere.

Dal 13 al 25 settembre, il progetto si racconta alla città di Torino attraverso la mostra fotografica e il workshop “Farfalle in ToUr, le farfalle, il giardino e citizen science”, organizzati nei locali di InGenio, bottega d’arti e antichi mestieri, in via Montebello 29.

www.farfalleintour.it

www.facebook.com/farfalleintour

farfalle in ToUR si racconta (pagina facebook)